Document

ACADEMY


IMPARARE IL MESTIERE

Oro, Il sole nascosto nella terra

Nov 13, 2020

Il metallo delle stelle L’oro è noto e molto apprezzato dall’uomo fin dalla preistoria. Molto probabilmente è stato il primo metallo mai usato dalla specie umana (prima del rame) per la manifattura di ornamenti, gioielli e oggetti rituali. L’aspetto forse che più affascina di questo prezioso metallo è la sua origine.L’oro si forma nell’universo, a seguito dell’esplosione di una supernova dove si possono raggiungere temperature così elevate da permettere l’aggregazione chimica che forma il prezioso metallo. Fin dai tempi antichi all’oro sono stati attribuiti poteri magici, nell’antico Egitto fu uno degli elementi all’origine della divinizzazione del faraone. L’oro infatti contrariamente a quanto si crede non nasce in questo pianeta, ma dalle stelle.

Diamante Bellezza dalla profondità della terra

Nov 12, 2020

La terra è una fonte inesauribile di meraviglie. Possiamo trovare specie animali, rocce, minerali e talvolta nel corso della storia l’uomo ha scoperto sulla sua superficie materiali di rara bellezza a cui ha attribuito potere, forza e prestigio. I diamanti sono probabilmente l’oggetto più desiderato e raro della terra. Ma come ha origine questo prezioso minerale? I diamanti hanno origine nelle profondità della terra, dove esistono le condizioni di altissima pressione necessarie alla loro formazione. Uno degli aspetti più interessanti del diamante è che esso è il risultato di una altissima pressione nelle profondità della terra che trasforma un elemento scuro e opaco come il carbonio, nella pura bellezza del diamante. Anche questo fa parte della magia della natura.

PLATINO, IL TESORO RITROVATO

Nov 12, 2020

Nel nome delle cose troviamo spesso la loro storia. Il Platino non fa eccezione. Il suo nome deriva dallo spagnolo platina, diminutivo di plata, argento. Lo incontrarono per la prima volta in Colombia i Conquistadores spagnoli dove il Platino e le sue leghe erano note da tempo per creare anelli e gioielli cerimoniali Inizialmente gli spagnoli consideravano il Platino un metallo inferiore, un “oro acerbo” e spesso lo gettavano nei fiumi dell’Equador affinché diventasse maturo. La prima menzione in documenti europei è del 1557, ad opera dell’umanista Veneto Giulio Cesare Scaligero (1484-1558) che lo descrive come un misterioso metallo trovato nelle miniere di Panama e del Messico “…finora impossibile da fondere secondo i metodi noti agli spagnoli”.